Baby Voice, la prima App per iPhone con cui potrai ascoltare il battito cardiaco del bimbo che porti in grembo. L'applicazione è scaricabile gratutitamente da iTunes grazie alla collaborazione di Sorgente
  
  

Sottoscrivi il nostro feed RSS per poter ricevere informazioni aggiornate sulle cellule staminali!

Hai dei dubbi o vorresti proporre un argomento? Contattaci cliccando qui. Il nostro staff sarà lieto di soddisfare le tue richieste.
domenica 10 dicembre 2017
  |   Accedi
Tutte le novità sulle cellule staminali del cordone ombelicale e la loro conservazione
Resta sempre aggiornato sulle novità dal mondo delle cellule staminali consultando periodicamente questa pagina o sottoscrivendo gratuitamente il feed rss che potrai anche includere nel tuo sito web.
News

12 pazienti adulti sofferenti di anemia aplastica severa, sono stati sottoposti dapprima ad un regime di condizionamento a ridotta intensità e, successivamente, a trapianto di staminali del cordone ombelicale. Dopo il trattamento, in 11 pazienti si è osservato un completo recupero ematologico ed in 10 è stato rilevato un chimerismo completo. Il fallimento del trapianto si è verificato in un caso, a 3 anni dal trattamento. Si sono verificati due decessi causati da una sindrome da polmonite idiopatica, mentre i restanti 10 pazienti sono in vita, dopo un periodo mediano di sopravvivenza di 36 mesi. Ne consegue che il trapianto di sangue cordonale, preceduto da un condizionamento a ridotta intensità, è da considerarsi come una possibilità terapeutica per la cura di pazienti adulti affetti da anemia aplastica severa sia mancanti di un donatore compatibile, sia non responsivi ai trattamenti immunosoppressivi.
Fonte: Blood


Continua a leggere

É stata sviluppata una terapia genica per il trattamento di gliomi intracranici, nella quale vengono utilizzate cellule staminali da cordone ombelicale mesenchimali. Queste cellule, dopo essere state opportunamente ingegnerizzate, acquisiscono la capacità di produrre e rilasciare interleuchina-12M. La loro applicazione in vivo in un modello murino affetto da glioma, evidenzia l’abilità di tali cellule sia di inibire in maniera significativa la crescita della massa tumorale, sia di aumentare la sopravvivenza degli animali trattati.
Fonte: Human Gene Therapy


Continua a leggere

Ricercatori hanno valutato l’efficacia del trapianto allogenico di cellule staminali del cordone ombelicale in bambini sofferenti di anemia falciforme e talassemia. Gli studiosi hanno rilevato che sopravvivenza in assenza malattia e tasso di attecchimento vengono massimizzati a seguito di infusione nei pazienti di unità di sangue di cordone ombelicale ad una dose superiore alle 5x107 cellule/Kg. I risultati di questo studio ribadiscono l’importanza delle cellule staminali del cordone ombelicale nel trattamento di malattie ematologiche non tumorali.
Fonte: Biology of Blood and Marrow Transplantation 


Continua a leggere

Cellule staminali ematopoietiche, di origine allogenica, sono state infuse in 20 pazienti. In particolare 8 malati sono stati trattati con cellule staminali cordonali, mentre 12 con cellule ricavate dal midollo osseo. Al giorno del trattamento, 19 pazienti erano in prima remissione ed 1 era in seconda remissione. Nei pazienti trattati con le cellule staminali del cordone ombelicale, la stima della sopravvivenza generale a tre anni era del 100% mentre, nei malati trattati con le cellule staminali del midollo osseo, era del 49%. Complessivamente quindi, questi risultati indicano che la somministrazione allogenica di cellule staminali da cordone ombelicale ematopoietiche può essere una possibile terapia post-induzione per la cura di pazienti affetti da leucemia linfoblastica acuta Philadelphia positiva che non hanno fratelli donatori. 
Fonte: Biology of Blood and Marrow Transplantation

Continua a leggere
Subscribe
Pagina 41 di 41Primo   Precedente   32  33  34  35  36  37  38  39  40  [41]  Prossimo   Ultimo   

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Se non si modificano le impostazioni del browser e\o si prosegue con la navigazione, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo