Baby Voice, la prima App per iPhone con cui potrai ascoltare il battito cardiaco del bimbo che porti in grembo. L'applicazione è scaricabile gratutitamente da iTunes grazie alla collaborazione di Sorgente
  
  

Sottoscrivi il nostro feed RSS per poter ricevere informazioni aggiornate sulle cellule staminali!

Hai dei dubbi o vorresti proporre un argomento? Contattaci cliccando qui. Il nostro staff sarà lieto di soddisfare le tue richieste.
domenica 10 dicembre 2017
  |   Accedi
Tutte le novità sulle cellule staminali del cordone ombelicale e la loro conservazione
Resta sempre aggiornato sulle novità dal mondo delle cellule staminali consultando periodicamente questa pagina o sottoscrivendo gratuitamente il feed rss che potrai anche includere nel tuo sito web.
News
Cellule staminali CD34+ derivate dal sangue del cordone ombelicale umano sembrano essere in grado di mediare gli effetti terapeutici in modelli animali ictus. Gli estrogeni sono conosciuti per la protezione contro il danno ischemico. Il presente studio del gruppo di Tsong-Hai Lee ha voluto indagare se l'effetto protettivo delle cellule CD34+ contro il danno ischemico potesse essere rinforzato con un trattamento complementare all'estradiolo in femmine di ratto ovariectomizzate e hanno indagato il suo possibile meccanismo. 

Continua a leggere
Ci sono una serie di entusiasmanti tecniche di colture cellulari in 3D con idrogel che possono essere esplorate in medicina rigenerativa della cartilagine. L'obiettivo generale del lavoro del gruppo di Michael S.Detamore  è stato quello di esplorare se l'utilizzo di cellule staminali in forma aggregata potesse essere vantaggioso in clinica. 

Continua a leggere
Protocolli di espansione mirano sia ad aumentare il numero di cellule staminali ematopoietiche del sangue del cordone ombelicale (UCB) e le cellule progenitrici (HSPCs) e a ridurre il periodo di neutropenia trapianto di cellule staminali cordonali. I glicosaminoglicani (GAG) sono noti per essere importanti fattori di crescita in grado di modulare la nicchia ematopoietica. Il gruppo di Lionel Faivre ha esplorato l'uso di OTR4131, un GAG mimetico, nel potenziare l'espansione di HSPC in vitro e l'attecchimento in vivo.

Continua a leggere
Le reazioni avverse durante l'infusione di prodotti per la terapia cellulare sono comuni nei pazienti sottoposti a trapianto di cellule staminali ematopoietiche (HSCT).
T.H. Truong e colleghi hanno studiato retrospettivamente pazienti pediatrici sottoposti a trapianto di staminali autologo e allogenico per determinare l'incidenza e il grado di reazioni avverse durante l'infusione di cellule staminali e loro possibili predittori. 

Continua a leggere
Sangue del cordone ombelicale (UCB) sta diventando una fonte alternativa per il trapianto di cellule staminali ematopoietiche (HSCT). Tuttavia, il trapianto di sangue del cordone ombelicale (UCBT) è stato fortemente limitato da numeri bassi di cellule staminali ematopoietiche e il loro attecchimento ritardato. Nuove strategie sono necessari per migliorare l'efficienza ex vivo, l'espansione e il recupero emopoietico.

Continua a leggere
Le cellule staminali mesenchimali (MSC) sono ritenute essere un potenziale veicolo per diffondere agenti antitumorali data la loro capacità di tumore-homing, ma il meccanismo di fondo è ancora da esplorare. L'apoptosi correlata a ligando, in particolare a TNF, (TRAIL) è stata suggerita come candidato promettente per la terapia genica del cancro a causa del vantaggio di indurre selettivamente l'apoptosi nelle cellule tumorali risparmiando le cellule normali.

Continua a leggere

Cellule staminali mesenchimali derivate da cordone ombelicale umano (hUC-MSC) sono candidati promettenti per terapie a base di cellule in medicina rigenerativa. Tuttavia, la loro applicazione è limitata dalla loro scarsa capacità di proliferazione in vitro contro l'enorme domanda di cellule. I microRNA giocano un ruolo importante nella regolazione della proliferazione cellulare, apoptosi, e differenziazione. L'obiettivo di questo studio di Wang Qiaoling e colleghi, è stato quello di esplorare il ruolo dei miRNA nella regolazione della proliferazione in vitro di hUC-MSC e svelare un possibile meccanismo. 

Continua a leggere

Le cellule staminali ematopoietiche (CSE) rappresentano un'opzione promettente per la terapia di neoplasie ematologiche ad alto rischio e per i disturbi del sistema immunitario. Tuttavia, il loro impiego clinico è limitato dall'incapacità di espandere queste cellule ex vivo. Pertanto, vi è un urgente bisogno di individuare obiettivi specifici e sonde efficaci che possano espandere le CSE.

Continua a leggere
Il sangue del cordone ombelicale è una fonte di cellule progenitrici ematopoietiche per il trattamento dei pazienti con leucemia mieloide acuta (AML) o altri tumori ematologici e malattie metaboliche che possono essere curate con il trapianto allogenico di cellule ematopoietiche, che non hanno un antigene leucocitario compatibile in donatore correlato o non correlato. 

Continua a leggere

Lo scopo di questo studio è stato quello di valutare l'effetto del co-trapianto di cellule mononucleate da sangue del cordone ombelicale (CB-MSC) e cellule staminali mesenchimali (MSC) come trattamento per l'infarto del miocardio (MI). Trapianti separati di cellule CD34+ o cellule staminali mesenchimali sono stati precedentemente dimostrati essere efficaci nel trattamento dell'infarto, ma l'effetto del co-trapianto CB e MSC non è ancora chiaro. 

Continua a leggere
Subscribe
Pagina 3 di 41Primo   Precedente   1  2  [3]  4  5  6  7  8  9  10  Prossimo   Ultimo   

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Se non si modificano le impostazioni del browser e\o si prosegue con la navigazione, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo