Sottoscrivi il nostro feed RSS per poter ricevere informazioni aggiornate sulle cellule staminali!
 
Baby Voice, la prima App per iPhone con cui potrai ascoltare il battito cardiaco del bimbo che porti in grembo. L'applicazione è scaricabile gratutitamente da iTunes grazie alla collaborazione di Sorgente


Hai dei dubbi o vorresti proporre un argomento? Contattaci cliccando qui. Il nostro staff sarà lieto di soddisfare le tue richieste.
martedì 22 gennaio 2019
  |   Accedi
News

Cellule staminali mesenchimali cordonali inibiscono la crescita delle staminali del tumore al seno

In questo studio sperimentale è stato verificato, in vitro ed in vivo, l'effetto eventualmente esercitato dalle cellule staminali mesenchimali da cordone ombelicale sulla crescita di cellule staminali del cancro alla mammella ottenute sia da colture primarie di cellule tumorali sia da cellule di linea MDA-MB-231 e MCF-7. L'effetto inibitorio è stato determinato tramite test di proliferazione e saggi di formazione di colonie. Per quel che riguarda l'inibizione in vivo dal tumore, essa è stata valutata utilizzando come modello murino topi SCID sottoposti a trapianto di cellule staminali tumorali derivanti dalla linea MDA-MB-231. I risultati ottenuti hanno mostrato che cellule staminali tumorali cocoltivate con le cellule staminali mesenchimali cordonali, danno luogo ad un numero significativamente minore di colonie rispetto ai gruppi di controllo. In aggiunta, la cultura con staminali mesenchimali ha aumentato, relativamente alle cellule staminali tumorali, sia il numero di cellule in fase G2-M del ciclo cellulare sia il numero di cellule in apoptosi. Quando applicate in vivo, gli animali sottoposti a trapianto di medie e alte concentrazioni di cellule staminali mesenchimali da cordone ombelicale, hanno esibito una riduzione della massa e del peso del tumore quando paragonati al gruppo di controllo (continua).
In questo studio sperimentale è stato verificato, in vitro ed in vivo, l'effetto eventualmente esercitato dalle cellule staminali mesenchimali da cordone ombelicale sulla crescita di cellule staminali del cancro alla mammella ottenute sia da colture primarie di cellule tumorali sia da cellule di linea MDA-MB-231 e MCF-7. L'effetto inibitorio è stato determinato tramite test di proliferazione e saggi di formazione di colonie. Per quel che riguarda l'inibizione in vivo dal tumore, essa è stata valutata utilizzando come modello murino topi SCID sottoposti a trapianto di cellule staminali tumorali derivanti dalla linea MDA-MB-231. I risultati ottenuti hanno mostrato che cellule staminali tumorali cocoltivate con le cellule staminali mesenchimali cordonali, danno luogo ad un numero significativamente minore di colonie rispetto ai gruppi di controllo. In aggiunta, la cultura con staminali mesenchimali ha aumentato, relativamente alle cellule staminali tumorali, sia il numero di cellule in fase G2-M del ciclo cellulare sia il numero di cellule in apoptosi. Quando applicate in vivo, gli animali sottoposti a trapianto di medie e alte concentrazioni di cellule staminali mesenchimali da cordone ombelicale, hanno esibito una riduzione della massa e del peso del tumore quando paragonati al gruppo di controllo. In conclusione, come riportato dagli Autori, le cellule staminali mesenchimali da cordone ombelicale sono in grado di inibire significativamente la crescita di cellule staminali del tumore alla mammella si in vitro che in vivo, secondo un meccanismo che comporta l'arresto del ciclo cellulare, induzione delle cellule tumorali all'apoptosi e soppressione dell'attività delle protein chinasi PI3K e AKT.
Print Bookmark and Share

Return to previous page

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Se non si modificano le impostazioni del browser e\o si prosegue con la navigazione, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo