Sottoscrivi il nostro feed RSS per poter ricevere informazioni aggiornate sulle cellule staminali!
 
Baby Voice, la prima App per iPhone con cui potrai ascoltare il battito cardiaco del bimbo che porti in grembo. L'applicazione è scaricabile gratutitamente da iTunes grazie alla collaborazione di Sorgente


Hai dei dubbi o vorresti proporre un argomento? Contattaci cliccando qui. Il nostro staff sarà lieto di soddisfare le tue richieste.
martedì 25 giugno 2019
  |   Accedi
News

Micofenolato e Tacrolimus per profilassi della GVHD dopo trapianto allogenico di staminali cordonali

In questo studio, è stata valutata la sicurezza e l’efficacia della somministrazione combinata di Micofenolato Mofetile (MMF) e Tacrolimus (FK) come strumento per la profilassi della “malattia del trapianto contro l’ospite” (GVHD). In particolare, lo studio è stato condotto esaminando 29 pazienti e raffrontando gli esiti ottenuti con dati presenti in un database storico. Il gruppo di pazienti sottoposto a somministrazione combinata di FK e MMF ha mostrato un maggior tasso di attecchimento rispetto al gruppo di controllo. In aggiunta, l’incidenza cumulativa di reazioni immunitarie severe pre-trapianto è risultata significativamente diminuita nel gruppo trattato con FK e MMF. Infine, nel medesimo gruppo, a 30 giorni dal trapianto non è stato evidenziato alcun caso di mortalità per cause diverse dalla recidiva (NRM) mentre nel gruppo di controllo il valore di NRM è risultato essere pari a 21%±1%. L’incidenza di GVHD acuta e cronica, il tasso di sopravvivenza generale e il tasso di sopravvivenza in assenza di progressione della malattia è risultato essere simile tra i due gruppi.

Fonte: Transplantation
In questo studio, è stata valutata la sicurezza e l’efficacia della somministrazione combinata di Micofenolato Mofetile (MMF) e Tacrolimus (FK) come strumento per la profilassi della “malattia del trapianto contro l’ospite” (GVHD). In particolare, lo studio è stato condotto esaminando 29 pazienti e raffrontando gli esiti ottenuti con dati presenti in un database storico. Il gruppo di pazienti sottoposto a somministrazione combinata di FK e MMF ha mostrato un maggior tasso di attecchimento rispetto al gruppo di controllo. In aggiunta, l’incidenza cumulativa di reazioni immunitarie severe pre-trapianto è risultata significativamente diminuita nel gruppo trattato con FK e MMF. Infine, nel medesimo gruppo, a 30 giorni dal trapianto non è stato evidenziato alcun caso di mortalità per cause diverse dalla recidiva (NRM) mentre nel gruppo di controllo il valore di NRM è risultato essere pari a 21%±1%. L’incidenza di GVHD acuta e cronica, il tasso di sopravvivenza generale e il tasso di sopravvivenza in assenza di progressione della malattia è risultato essere simile tra i due gruppi.

Fonte: Transplantation
Print Bookmark and Share

Return to previous page

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Se non si modificano le impostazioni del browser e\o si prosegue con la navigazione, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo