Sottoscrivi il nostro feed RSS per poter ricevere informazioni aggiornate sulle cellule staminali!
 
Baby Voice, la prima App per iPhone con cui potrai ascoltare il battito cardiaco del bimbo che porti in grembo. L'applicazione è scaricabile gratutitamente da iTunes grazie alla collaborazione di Sorgente


Hai dei dubbi o vorresti proporre un argomento? Contattaci cliccando qui. Il nostro staff sarà lieto di soddisfare le tue richieste.
domenica 10 dicembre 2017
  |   Accedi
News

RNAi per identificare geni chiavi per rinnovamento e differenziazione di staminali emopoietiche

Per ottenere informazioni sui meccanismi di regolazione delle cellule staminali ematopoietiche (CSE), Romano Galeev e colleghi hanno svolto uno screening genome-wide di RNAi in cellule derivate dal sangue del cordone ombelicale umano, così da identificare geni candidati il cui silenziamento ha mantenuto il fenotipo delle CSE durante la coltura.

Una scoperta sorprendente è stata l'identificazione dei componenti del complesso delle coesine (STAG2, RAD21, STAG1, e SMC3) tra i primi 20 geni risultati dallo screening. Dopo la validazione individuale di questi geni, hanno scoperto che il loro silenziamento ha portato ad un'immediata espansione di cellule con un fenotipo CSE in vitro. Un'espansione simile è stata osservata in vivo dopo il trapianto in topi immunodeficienti. L’analisi del trascrittoma di cellule CD34+ coesina-deficienti ha mostrato una up-regolazione di geni specifici di HSC, dimostrando uno spostamento immediato verso una firma di espressione genica sulle cellule staminali in carenza di coesine. I risultati implicano le coesine come importanti regolatori delle CSE e illustrano la potenza degli screening di RNAi genome-wide per identificare i modulatori del destino delle cellule.

 

Fonte: DOI: http://dx.doi.org/10.1016/j.celrep.2016.02.082

Print Bookmark and Share

Return to previous page

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Se non si modificano le impostazioni del browser e\o si prosegue con la navigazione, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo