Sottoscrivi il nostro feed RSS per poter ricevere informazioni aggiornate sulle cellule staminali!
 
Baby Voice, la prima App per iPhone con cui potrai ascoltare il battito cardiaco del bimbo che porti in grembo. L'applicazione è scaricabile gratutitamente da iTunes grazie alla collaborazione di Sorgente


Hai dei dubbi o vorresti proporre un argomento? Contattaci cliccando qui. Il nostro staff sarà lieto di soddisfare le tue richieste.
sabato 17 novembre 2018
  |   Accedi
News

Obesità materna e fattori fetali che possono influenzare la composizione di unità del cordone


Uno dei principali limiti del sangue del cordone ombelicale (UCB) come fonte di cellule staminali ematopoietiche è il suo numero limitato di cellule. In madri candidate per la donazione di cellule staminali, ci sono variabili che influenzano la quantità e la qualità delle unità di UCB. Lo scopo di questo studio di Luis Octavio Gonzalez-Espinosa e colleghi è stato quello di determinare se alcuni fattori ostetrici, materni e fetali modifichino o meno il numero di sottopopolazioni linfocitarie in unità di UCB.

Questo è stato uno studio prospettico e osservazionale. Nelle unità UCB sono stati quantificati mediante citometria di flusso il numero di cellule CD34, NK, NKT, iNKT, cellule dendritiche di tipo 1 (DC), tipo 2 DC, T γδ, T CD4+, T CD8+, CD4+ CD25+ FoxP3+ e CD8+ CD25+ FoxP3+  (Treg).
Cinquantaquattro unità di UCB sono state prese in considerazione; il peso medio dei donatori era di 75 kg (range da 52 a 102 kg) e indice di massa media corporea (BMI) di 30 kg/m^2 (range da 22 a 40 kg/m^2), di cui 12 (22%) con BMI normale, 14 (26%) in sovrappeso, e il 28 (52%) erano obese. Il numero medio di cellule CD34+ è stato 4,45 × 10^6 (range, 0.7 × 106-20,5 × 10^6). Il numero di NKT, CD3+, CD4+, CD8+, e Foxp3+ CD8+ CD25+ Treg è risultato significativamente più alto nelle donne in sovrappeso o obese; CD34+ sono risultate diminuiti nello stesso gruppo. Il numero di iNKT e cellule CD34+ è stata ridotto nei neonati di peso al di sopra della media.
In conclusione, fattori materni, quali l'indice di massa corporea, e fattori fetali, come il peso alla nascita, dovrebbero essere aggiunti ai criteri di selezione dei donatori di UCB.

Fonte: DOI: 10.1111 / trf.13481
Print Bookmark and Share

Return to previous page

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Se non si modificano le impostazioni del browser e\o si prosegue con la navigazione, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo