Sottoscrivi il nostro feed RSS per poter ricevere informazioni aggiornate sulle cellule staminali!
 
Baby Voice, la prima App per iPhone con cui potrai ascoltare il battito cardiaco del bimbo che porti in grembo. L'applicazione è scaricabile gratutitamente da iTunes grazie alla collaborazione di Sorgente


Hai dei dubbi o vorresti proporre un argomento? Contattaci cliccando qui. Il nostro staff sarà lieto di soddisfare le tue richieste.
sabato 21 settembre 2019
  |   Accedi
News

Positivo attecchimento di cellule staminali cordonali in pazienti affetti da anemia aplastica severa

12 pazienti adulti sofferenti di anemia aplastica severa, sono stati sottoposti dapprima ad un regime di condizionamento a ridotta intensità e, successivamente, a trapianto di staminali del cordone ombelicale. Dopo il trattamento, in 11 pazienti si è osservato un completo recupero ematologico ed in 10 è stato rilevato un chimerismo completo. Il fallimento del trapianto si è verificato in un caso, a 3 anni dal trattamento. Si sono verificati due decessi causati da una sindrome da polmonite idiopatica, mentre i restanti 10 pazienti sono in vita, dopo un periodo mediano di sopravvivenza di 36 mesi. Ne consegue che il trapianto di sangue cordonale, preceduto da un condizionamento a ridotta intensità, è da considerarsi come una possibilità terapeutica per la cura di pazienti adulti affetti da anemia aplastica severa sia mancanti di un donatore compatibile, sia non responsivi ai trattamenti immunosoppressivi.
Fonte: Blood


12 pazienti adulti sofferenti di anemia aplastica severa, sono stati sottoposti dapprima ad un regime di condizionamento a ridotta intensità e, successivamente, a trapianto di staminali del cordone ombelicale. Dopo il trattamento, in 11 pazienti si è osservato un completo recupero ematologico ed in 10 è stato rilevato un chimerismo completo. Il fallimento del trapianto si è verificato in un caso, a 3 anni dal trattamento. Si sono verificati due decessi causati da una sindrome da polmonite idiopatica, mentre i restanti 10 pazienti sono in vita, dopo un periodo mediano di sopravvivenza di 36 mesi. Ne consegue che il trapianto di sangue cordonale, preceduto da un condizionamento a ridotta intensità, è da considerarsi come una possibilità terapeutica per la cura di pazienti adulti affetti da anemia aplastica severa sia mancanti di un donatore compatibile, sia non responsivi ai trattamenti immunosoppressivi.
Fonte: Blood


Print Bookmark and Share

Return to previous page

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Se non si modificano le impostazioni del browser e\o si prosegue con la navigazione, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo