Sottoscrivi il nostro feed RSS per poter ricevere informazioni aggiornate sulle cellule staminali!
 
Baby Voice, la prima App per iPhone con cui potrai ascoltare il battito cardiaco del bimbo che porti in grembo. L'applicazione è scaricabile gratutitamente da iTunes grazie alla collaborazione di Sorgente


Hai dei dubbi o vorresti proporre un argomento? Contattaci cliccando qui. Il nostro staff sarà lieto di soddisfare le tue richieste.
sabato 17 novembre 2018
  |   Accedi
News

Staminali cordonali migliorano la resistenza all'insulina in modelli di diabete 2

L'insulino-resistenza, una caratteristica importante nel diabete di tipo 2 (T2D), è strettamente associata ai macrofagi residenti nel tessuto adiposo (ATM) che inducono infiammazione cronica di basso grado. Recentemente, cellule staminali mesenchimali (MSC) sono state identificate nella riduzione della resistenza all'insulina. Tuttavia, il meccanismo di base rimane inafferrabile.

L'insulino-resistenza, una caratteristica importante nel diabete di tipo 2 (T2D), è strettamente associata ai macrofagi residenti nel tessuto adiposo (ATM) che inducono infiammazione cronica di basso grado. Recentemente, cellule staminali mesenchimali (MSC) sono state identificate nella riduzione della resistenza all'insulina. Tuttavia, il meccanismo di base rimane inafferrabile.

Così, Zongyan Xie e colleghi hanno voluto indagare se l'effetto delle MSC sulla resistenza all'insulina sia o meno legato a particolari fenotipi dei macrofagi nel tessuto adiposo dei ratti modello per il T2D. In questo studio, MSC derivate dal sangue del cordone ombelicale umano (UC-MSC) infuse hanno prodotto effetti anti-diabetici e hanno promosso la sensibilità all'insulina nei topi T2D, indotto da una dieta ricca di grassi in combinazione con streptozotocina e c’è stato una attivazione degli ATM ad un fenotipo alternativamente attivato (M2, antinfiammatorio). In vitro, i macrofagi M2 indotti dalle MSC hanno alleviato gli effetti dell’ insulino-resistenza causata da macrofagi attivati ​​classicamente (M1, pro-infiammatorie). Ulteriori analisi hanno dimostrato che M1 sono stimolate dalle UC-MSC ad aumentare l'espressione di interleuchina (IL) -6, e alla fine i macrofagi polarizzano verso il fenotipo M2. Inoltre, l'effetto delle UC-MSC sui macrofagi è stato in gran parte abrogato da small interfering RNA (siRNA) per il knock down di IL-6.

Insieme, tali risultati indicano che le MSC derivate dal sangue del cordone sono in grado di alleviare l'insulino-resistenza, in parte attraverso la produzione di IL-6, che suscita la polazizzazione dei macrofagi a M2. Inoltre, l'obesità e l’insulino-resistenza umana sono stati associati ad un aumento dell’infiltrazione di ATM. Dunque, le MSC potrebbero rappresentare un nuovo trattamento per la resistenza all'insulina correlata all'obesità e al diabete di tipo 2.

 

Fonte: DOI: 10.1002 / stem.2238 

Print Bookmark and Share

Return to previous page

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Se non si modificano le impostazioni del browser e\o si prosegue con la navigazione, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo