Sottoscrivi il nostro feed RSS per poter ricevere informazioni aggiornate sulle cellule staminali!
 
Baby Voice, la prima App per iPhone con cui potrai ascoltare il battito cardiaco del bimbo che porti in grembo. L'applicazione è scaricabile gratutitamente da iTunes grazie alla collaborazione di Sorgente


Hai dei dubbi o vorresti proporre un argomento? Contattaci cliccando qui. Il nostro staff sarà lieto di soddisfare le tue richieste.
sabato 21 settembre 2019
  |   Accedi
News

Staminali/progenitrici emopoietiche esprimono diversi recettori di ormoni sessuali

Molti esperimenti hanno dimostrato che cellule staminali/progenitrici ematopoietiche murine (HSPCs) hanno in comune diversi marcatori con la linea germinale, collegamento supportato anche da recenti articoli che mostrano che l’ipofisi e gli ormoni sessuali gonadici (SexHs) regolano lo sviluppo di HSPCs murine. E 'stato anche riferito che HSPCs umane, come i loro omologhi murini, rispondono a determinati SexHs (ad esempio agli androgeni). 

Molti esperimenti hanno dimostrato che cellule staminali/progenitrici ematopoietiche murine (HSPCs) hanno in comune diversi marcatori con la linea germinale, collegamento supportato anche da recenti articoli che mostrano che l’ipofisi e gli ormoni sessuali gonadici (SexHs) regolano lo sviluppo di HSPCs murine. E 'stato anche riferito che HSPCs umane, come i loro omologhi murini, rispondono a determinati SexHs (ad esempio agli androgeni). 
Tuttavia, per affrontare meglio gli effetti di SexHs, in particolare degli ormoni sessuali ipofisari, sull’emopoiesi umana, Ahmed Abdelbaset-Ismail e colleghi hanno studiato per l'espressione dei recettori di SexHs ipofisari, tra cui follicolo-stimolante (FSH), ormone luteinizzante (LH), e prolattina (PRL), come così come per i recettori per SexHs gonadici, tra cui il progesterone, estrogeni, androgeni sulle HSPCs purificate da sangue del cordone ombelicale umano (UCB) e da sangue periferico (PB).

E’ stata poi testata la funzionalità di questi recettori in studi ex vivo di trasduzione del segnale e in prove clonogeniche. In parallelo, è stato testato l'effetto di SexHs su cellule mesenchimali stromali umane (MSC). Gli autori hanno riportato che HSPCs e VSELs umani, come le loro controparti murini, esprimono recettori per ormoni SexH gonadici a livello di mRNA e proteina. Ancora più importante, SexH, se aggiunti a dosi subottimali di citochine e fattori di crescita ematopoietici rafforzano la crescita clonogenica di HSPCs umani, nonché stimolano direttamente la proliferazione delle cellule staminali mesenchimali.

 

Fonte: DOI: 10.1111 / jcmm.12712
Print Bookmark and Share

Return to previous page

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Se non si modificano le impostazioni del browser e\o si prosegue con la navigazione, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo