Sottoscrivi il nostro feed RSS per poter ricevere informazioni aggiornate sulle cellule staminali!
 
Baby Voice, la prima App per iPhone con cui potrai ascoltare il battito cardiaco del bimbo che porti in grembo. L'applicazione è scaricabile gratutitamente da iTunes grazie alla collaborazione di Sorgente


Hai dei dubbi o vorresti proporre un argomento? Contattaci cliccando qui. Il nostro staff sarà lieto di soddisfare le tue richieste.
sabato 17 novembre 2018
  |   Accedi
News

Ipossia per la differenziazione di mesenchiamali ombelicali in cellule produttrici di insulina

Di recente, Bo Sun e colleghi hanno ottenuto efficientemente e con successo cellule produttrici di insulina, o Insulin Producing Cells (IPCs) funzionali a partire da cellule staminali mesenchimali derivate dal sangue del cordone ombelicale utilizzando un trattamento ipossico. 

Di recente, Bo Sun e colleghi hanno ottenuto efficientemente e con successo cellule produttrici di insulina, o Insulin Producing Cells (IPCs) funzionali a partire da cellule staminali mesenchimali derivate dal sangue del cordone ombelicale utilizzando un trattamento ipossico. 

In questo studio, hanno ulteriormente elaborato che la funzione migliore e la vitalità della IPCs sono il risultato dell'interazione tra il percorso di sviluppo classico delle cellule β e la via di signalling c-Met/HGF indotta dall'ipossia. 
L'ipossia induce infatti un aumento di c-MET che avvia efficacemente le fasi iniziali della differenziazione da cellule staminali mesenchimali, e HGF migliora infine la piena differenziazione di IPCs inducendo l'espressione di Ngn3. 
Questa scoperta può contribuire alla comprensione dello sviluppo delle cellule β e lo sviluppo di terapie per il diabete tramite cellule staminali.



Fonte: doi: 10.1016 / j.bbrc.2015.09.047
Print Bookmark and Share

Return to previous page

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Se non si modificano le impostazioni del browser e\o si prosegue con la navigazione, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo