Sottoscrivi il nostro feed RSS per poter ricevere informazioni aggiornate sulle cellule staminali!
 
Baby Voice, la prima App per iPhone con cui potrai ascoltare il battito cardiaco del bimbo che porti in grembo. L'applicazione è scaricabile gratutitamente da iTunes grazie alla collaborazione di Sorgente


Hai dei dubbi o vorresti proporre un argomento? Contattaci cliccando qui. Il nostro staff sarà lieto di soddisfare le tue richieste.
martedì 17 settembre 2019
  |   Accedi
News

Staminali mesenchimali di origine diversa: compate proliferazione, lunghezza telomeri e pluripotenza

Nell’espansione in vitro, la capacità di replicazione e differenziazione delle cellule staminali mesenchimali (MSC) è variabile, aumentando sfide e rischi, e limitando il numero sufficiente di cellule staminali mesenchimali richieste per la terapia cellulare. Drenka Trivanović e il suo team hanno caratterizzato e confrontato la proliferazione, la differenziazione, la lunghezza dei telomeri e l'espressione di marcatori di pluripotenza in MSC da diversa provenienza.

Nell’espansione in vitro, la capacità di replicazione e differenziazione delle cellule staminali mesenchimali (MSC) è variabile, aumentando sfide e rischi, e limitando il numero sufficiente di cellule staminali mesenchimali richieste per la terapia cellulare. Drenka Trivanović e il suo team hanno caratterizzato e confrontato la proliferazione, la differenziazione, la lunghezza dei telomeri e l'espressione di marcatori di pluripotenza in MSC da diversa provenienza.

Sono stati eseguiti saggi di immunofenotipizzazione, proliferazione e differenziazione. L’espressione di marcatori di pluripotenza (Nanog, Oct-4, SOX-2, SSEA-4) è stata determinata mediante immunofluorescenza. PCR quantitative sono state effettuate per calcolare la lunghezza dei telomeri (RTL), mentre l'espressione di geni importanti per quanto riguarda la pluripotenza, lo stato di differenziazione e hTERT è stata determinata con RT-PCR semi-quantitativa.
MSC da sangue periferico (PB-MSC) e cellule staminali mesenchimali da cordone ombelicale (UC-MSC) hanno mostrato i più alti valori per quanto riguarda potenziali di replicazione e RTL, mentre MSC da legamenti parodontali (PDL-MSC) e MSC da tessuto adiposo (AT-MSC) i valori più bassi. Tutte le MSC da diverse fonti hanno espresso proteine ​​marker di pluripotenza.

Riassumendo, le popolazioni di MSC provenienti da fonti diverse mostrano un simile fenotipo ma è stato notato un elevato grado di variabilità per quanto riguarda proprietà biologiche legate alla loro capacità di auto-rinnovamento e di differenziazione. Questi dati indicano che per un uso più preciso in terapia cellulare, deve essere ben valutata l’individualità di MSC isolate da diversi tessuti e questa dev’essere presa in considerazione al momento della pianificazione del loro utilizzo in protocolli clinici.


Fonte: doi: 10.1016 / j.lfs.2015.09.019

Print Bookmark and Share

Return to previous page

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Se non si modificano le impostazioni del browser e\o si prosegue con la navigazione, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo