Sottoscrivi il nostro feed RSS per poter ricevere informazioni aggiornate sulle cellule staminali!
 
Baby Voice, la prima App per iPhone con cui potrai ascoltare il battito cardiaco del bimbo che porti in grembo. L'applicazione è scaricabile gratutitamente da iTunes grazie alla collaborazione di Sorgente


Hai dei dubbi o vorresti proporre un argomento? Contattaci cliccando qui. Il nostro staff sarà lieto di soddisfare le tue richieste.
martedì 14 luglio 2020
  |   Accedi
News

Effetti del trapianto di aggregati cellulari per il miglioramento dell’angiogenesi post infarto

Sebbene l'induzione di neovascolarizzazione tramite approcci basati su cellule abbia rappresenti un nuovo potenziale approccio nel trattamento di infarto del miocardio, il processo di angiogenesi mediato da cellule e la sua correlazione con meccanismi terapeutici di riparazione cardiaca rimangono ancora da studiare a fondo. Con lo scopo di capire di più di tali meccanismi, Chieh-Cheng Huang e colleghi hanno costruito utilizzando un sitema idrogel in metilcallulosa, degli aggregati tridimensionali di cellule endoteliali da vena ombelicale umana e cellule staminali mesenchimali del sangue cordonale (cbMSCs). 

Sebbene l'induzione di neovascolarizzazione tramite approcci basati su cellule abbia rappresenti un nuovo potenziale approccio nel trattamento di infarto del miocardio, il processo di angiogenesi mediato da cellule e la sua correlazione con meccanismi terapeutici di riparazione cardiaca rimangono ancora da studiare a fondo. Con lo scopo di capire di più di tali meccanismi, Chieh-Cheng Huang e colleghi hanno costruito utilizzando un sitema idrogel in metilcallulosa, degli aggregati tridimensionali di cellule endoteliali da vena ombelicale umana e cellule staminali mesenchimali del sangue cordonale (cbMSCs).

Massimizzando i sistemi di comunicazione cellula-cellula e cellula-ECM, stabilendo un microambiente ipossico nei loro centri interni, questi aggregati di cellule sono in grado di formare diffuse reti tubolari esprimendo il marcatore angiogenico, integrina αvβ3; tali cellule si sono mostrate essere più pro-angiogeniche, pro-sopravvivenza e esprimenti più fattori di mobilitazione quando coltivate su Matrigel.
Gli aggregati di HUVECs/cbMSCs sono poi stati innestati, tramite iniezione locale diretta, in zone peri-infartuali in topi con infarto miocardico. Tecniche di imaging non invasive, tra cui la tomografia a emissione di positroni ed ecocardiografia, sono state impiegate per monitorare in serie gli effetti benefici della terapia cellulare sull’angiogenesi, sulla perfusione di sangue, e sulla funzione ventricolare sia globale che regionale. La perfusione miocardica è correlata con la contrattilità ventricolare, a dimostrazione che il recupero della perfusione di sangue aiuta a ripristinare la funzione cardiaca regionale, la quale porta ad un miglioramento della funzione ventricolare globale. 


Questi dati sperimentali mostrano l'efficacia del trapianto esogene di aggregati di cellule dopo infarto del miocardio e aiutano a chiarire il meccanismo dell’angiogenesi mediata da cellule in approcci terapeutici per la riparazione cardiaca.

 

Fonte: doi: 10.1016 / j.biomaterials.2015.09.009

Print Bookmark and Share

Return to previous page

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Se non si modificano le impostazioni del browser e\o si prosegue con la navigazione, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo