Sottoscrivi il nostro feed RSS per poter ricevere informazioni aggiornate sulle cellule staminali!
 
Baby Voice, la prima App per iPhone con cui potrai ascoltare il battito cardiaco del bimbo che porti in grembo. L'applicazione è scaricabile gratutitamente da iTunes grazie alla collaborazione di Sorgente


Hai dei dubbi o vorresti proporre un argomento? Contattaci cliccando qui. Il nostro staff sarà lieto di soddisfare le tue richieste.
sabato 17 novembre 2018
  |   Accedi
News

CXCR1 e CXCR2 inibiscono espansione e differenziamento in megacariociti in staminali cordonali

Cellule staminali del cordone ombelicale CD133+ sono state coltivate in vitro in presenza o assenza di anticorpi anti-CXCR1 e anti-CXCR2 (entrambi recettori per CXC e coinvolti nel processo di ematopoiesi). Tale inibizione ha determinato una diminuzione nel tasso di espansione in vitro delle cellule staminali CD133+, ma ha anche causato un aumento sia dell'espressione di markers megacariocitari sia del numero di unità formanti colonie megacariocitari. Ne consegue, come riportato dagli autori di questa ricerca sperimentale, che CXCR1 e CXCR2 hanno un importante ruolo nell'inibizione della megacariopoiesi.

Fonte: Cytokine
Cellule staminali del cordone ombelicale CD133+ sono state coltivate in vitro in presenza o assenza di anticorpi anti-CXCR1 e anti-CXCR2 (entrambi recettori per CXC e coinvolti nel processo di ematopoiesi). Tale inibizione ha determinato una diminuzione nel tasso di espansione in vitro delle cellule staminali CD133+, ma ha anche causato un aumento sia dell'espressione di markers megacariocitari sia del numero di unità formanti colonie megacariocitari. Ne consegue, come riportato dagli autori di questa ricerca sperimentale, che CXCR1 e CXCR2 hanno un importante ruolo nell'inibizione della megacariopoiesi.

Fonte: Cytokine
Print Bookmark and Share

Return to previous page

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Se non si modificano le impostazioni del browser e\o si prosegue con la navigazione, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo