Sottoscrivi il nostro feed RSS per poter ricevere informazioni aggiornate sulle cellule staminali!
 
Baby Voice, la prima App per iPhone con cui potrai ascoltare il battito cardiaco del bimbo che porti in grembo. L'applicazione è scaricabile gratutitamente da iTunes grazie alla collaborazione di Sorgente


Hai dei dubbi o vorresti proporre un argomento? Contattaci cliccando qui. Il nostro staff sarà lieto di soddisfare le tue richieste.
martedì 17 settembre 2019
  |   Accedi
News

Resveratrolo come nuova molecola per la crescita ex vivo di staminali ematopoietiche da cordone

Cellule staminali emopoietiche (CSE) derivate dal sangue del cordone ombelicale umano (CB) sono un’interessante fonte per il trapianto di cellule staminali ematopoietiche. Tuttavia, il numero di raccolta di CB-CSE è spesso troppo basso per un trapianto; pertanto, l'espansione ex vivo di CB-CSE è assolutamente indispensabile per opzioni terapeutiche. 

Cellule staminali emopoietiche (CSE) derivate dal sangue del cordone ombelicale umano (CB) sono un’interessante fonte per il trapianto di cellule staminali ematopoietiche. Tuttavia, il numero di raccolta di CB-CSE è spesso troppo basso per un trapianto; pertanto, l'espansione ex vivo di CB-CSE è assolutamente indispensabile per opzioni terapeutiche. 

I protocolli di espansione attuali si basano sull'uso di combinazioni di citochine, tra cui insulin-like growth factor-binding protein 2 (IGFBP2) e proteine ​​angiopoietina-simili, o combinazioni di "small molecules" come stemregenin-1. 
Lo scopo del progetto di Niels Heinz, è stato quello di confrontare il potenziale delle diverse strategie di espansione di CB-HSC a fianco con un’analisi fenotipica e studio delle proprietà in vitro e sull’attecchimento di serie di topi immunodeficienti NOD/SCID/ IL2rg -/- (NSG).
Il gruppo ha identificato il resveratrolo, un polifenolo presente in natura, come una nuova piccola molecola alternativa da combinare alle citochine, al fine di agevolare l’espansione ex vivo di CB-CSE senza siero.
La coltura con resveratrolo conserva il fenotipo CB-HSC in vitro in modo più efficiente ed è circa 2 volte più potente rispetto alle condizioni di citochine comunemente usati e i mezzi di coltura senza siero, che comprendono IGFBP2 e angiopoietina-like protein 5.
Studi sui trapianti confermano ulteriormente che il resveratrolo migliora l’attecchimento.
Pertanto, il lavoro propone il resveratrolo come nuova piccola molecola per migliorare la coltura delle cellule staminali emopoietiche umane ex vivo sulla base di una propagazione più efficiente delle HSC.

Fonte: doi: 10,5966 / sctm.2014-0284

Print Bookmark and Share

Return to previous page

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Se non si modificano le impostazioni del browser e\o si prosegue con la navigazione, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo