Sottoscrivi il nostro feed RSS per poter ricevere informazioni aggiornate sulle cellule staminali!
 
Baby Voice, la prima App per iPhone con cui potrai ascoltare il battito cardiaco del bimbo che porti in grembo. L'applicazione è scaricabile gratutitamente da iTunes grazie alla collaborazione di Sorgente


Hai dei dubbi o vorresti proporre un argomento? Contattaci cliccando qui. Il nostro staff sarà lieto di soddisfare le tue richieste.
giovedì 20 giugno 2019
  |   Accedi
News

Nuove scoperte per il miglioramento del trapianto di staminali nel trattamento delle leucemie

La Graft-versus-host disease (GVHD) è una delle principali cause di morbilità e mortalità in seguito a trapianto allogenico di cellule staminali ematopoietiche (HCT). In modelli murini, le cellule T naive (TN) provocano GVHD più grave rispetto alle cellule T della memoria (TM). Marie Bleakley e colleghi hanno ipotizzato che la deplezione selettiva di TN in trapianti allogenici di cellule staminali del sangue periferico (PBSC) ridurrebbe il tasso di GVHD ma comunque fornirebbe un numero sufficiente di cellule staminali ematopoietiche e TM per permettere l'attecchimento ematopoietico e il trasferimento di cellule T specifiche per patogeno dal donatore al ricevente.

La Graft-versus-host disease (GVHD) è una delle principali cause di morbilità e mortalità in seguito a trapianto allogenico di cellule staminali ematopoietiche (HCT). In modelli murini, le cellule T naive (TN)provocano GVHD più grave rispetto alle cellule T della memoria (TM). Marie Bleakley e colleghi hanno ipotizzato che la deplezione selettiva di TN in trapianti allogenici di cellule staminali del sangue periferico (PBSC) ridurrebbe il tasso di GVHD ma comunque fornirebbe un numero sufficiente di cellule staminali ematopoietiche e TM per permettere l'attecchimento ematopoietico e il trasferimento di cellule T specifiche per patogeno dal donatore al ricevente.

Nel contesto di uno studio clinico, 35 pazienti affetti da leucemie ad alto rischio hanno ricevuto un trapianto di PBSC TN-impoverito a seguito di irradiazione corporea totale, thiotepa, e fludarabina. La profilassi per la GVHD è stata effettuata con tacrolimus per l'immunosoppressione.
In tutti i destinatari di PBSCs TN-impoverito è stato visto l'innesto. L'incidenza di GVHD acuta non è stata ridotta; tuttavia, la GVHD in questi pazienti ha risposto bene al trattamento con corticosteroidi. Il tasso di GVHD cronica è stato notevolmente diminuito (9%; follow-up 932 giorni) rispetto a tassi storici di circa il 50%, con innesti senza la deplezione delle TN. TM nell'innesto ha provocato un rapido recupero delle cellule T e trasferimento della protezione di un'immunità specifica verso virus. Non si sono verificati aumenti nei casi di infezione o di recidive e la sopravvivenza globale è stata del 78% a 2 anni.

In conclusione, la deplezione delle TN in trapianti di cellule staminali riduce l'incidenza della GVHD cronica, preservando il trasferimento di memoria funzionale delle cellule T.


Fonte: J Clin Invest. doi: 10,1172 / JCI81229.

Print Bookmark and Share

Return to previous page

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Se non si modificano le impostazioni del browser e\o si prosegue con la navigazione, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo