Sottoscrivi il nostro feed RSS per poter ricevere informazioni aggiornate sulle cellule staminali!
 
Baby Voice, la prima App per iPhone con cui potrai ascoltare il battito cardiaco del bimbo che porti in grembo. L'applicazione è scaricabile gratutitamente da iTunes grazie alla collaborazione di Sorgente


Hai dei dubbi o vorresti proporre un argomento? Contattaci cliccando qui. Il nostro staff sarà lieto di soddisfare le tue richieste.
martedì 17 settembre 2019
  |   Accedi
News

Efficacia e sicurezza di cellule killer indotte da citochine

L’immunoterapia con l'uso di cellule Natural Killer indotte da citochine (cellule CIK) rappresenta un'opzione terapeutica efficace per il trattamento di tumori. 
In questo articolo sono state analizzate le caratteristiche e la funzione delle CIK derivate dal sangue del cordone ombelicale (CB-CIK)  sia in vitro che in vivo, valutando anche l'efficacia e la sicurezza della somministrazione cellule CB-CIK per i pazienti affetti da cancro.

L’immunoterapia con l'uso di cellule Natural Killer indotte da citochine (cellule CIK) rappresenta un'opzione terapeutica efficace per il trattamento di tumori. 
In questo articolo sono state analizzate le caratteristiche e la funzione delle CIK derivate dal sangue del cordone ombelicale (CB-CIK)  sia in vitro che in vivo, valutando anche l'efficacia e la sicurezza della somministrazione cellule CB-CIK per i pazienti affetti da cancro.

In questo studio clinico retrospettivo, 15 pazienti con cancro hanno ricevuto terapia CB-CIK in diversi cicli da aprile 2012 ad agosto 2014. Le cellule CB-CIK hanno dimostrato un'alta percentuale di frazione funzionale principale CD3+ e CD56+ ed hanno mostrato anche un efficiente attività antitumorale in vitro.
Dopo l'infusione di cellule CB-CIK, i sottoinsiemi di CD3+, CD4+, linfociti T e CD3-CD56+ del sangue periferico sono stati visti aumentare significativamente rispetto a prima della terapia.
Dei 15 pazienti, un paziente con cancro epatocellulare e un paziente con cancro esofageo hanno raggiunto una risposta completa, due pazienti con cancro ovarico hanno ottenuta una remissione parziale, 10 pazienti avevano una malattia stabile ed un paziente con cancro epatocellulare ha avuto una malattia progressiva.
Si sono verificati pochi e lievi casi di tossicità acuta, tra cui febbre, febbre lieve, vertigini e altri effetti neurologici in pazienti dopo l’infusione di CIK-CB.

Questi risultati ottenuti dal gruppo di ricerca di Zhen Zhang  hanno dimostrato la fattibilità e la sicurezza del trattamento con cellule CB-CIK in neoplasie. 
Lo studio fornisce un potenziale approccio terapeutico per i pazienti con problemi di salute o anziani che non potrebbero tollerare raccolte di sangue ripetute.

Fonte: http://dx.doi.org/10.1016/j.jcyt.2015.04.002

Print Bookmark and Share

Return to previous page

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Se non si modificano le impostazioni del browser e\o si prosegue con la navigazione, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo