Sottoscrivi il nostro feed RSS per poter ricevere informazioni aggiornate sulle cellule staminali!
 
Baby Voice, la prima App per iPhone con cui potrai ascoltare il battito cardiaco del bimbo che porti in grembo. L'applicazione è scaricabile gratutitamente da iTunes grazie alla collaborazione di Sorgente


Hai dei dubbi o vorresti proporre un argomento? Contattaci cliccando qui. Il nostro staff sarà lieto di soddisfare le tue richieste.
sabato 17 novembre 2018
  |   Accedi
News

Scoperto nuovo tipo di staminali pluripotenti

La pluripotenza è la capacità di generare qualsiasi tipo di cellula del corpo, ed è un attributo delle cellule staminali embrionali. Cellule pluripotenti transitorie possono essere osservate in diversi momenti durante l'embriogenesi e possono essere mantenute in coltura come cellule staminali embrionali o cellule staminali epiblastiche. Dal momento che l'ontogenesi è un processo dinamico nello spazio e nel tempo, sembra controintuitivo che questi due stati temporali rappresentano l'intero spettro di pluripotenza di un organismo.

La pluripotenza è la capacità di generare qualsiasi tipo di cellula del corpo, ed è un attributo delle cellule staminali embrionali. Cellule pluripotenti transitorie possono essere osservate in diversi momenti durante l'embriogenesi e possono essere mantenute in coltura come cellule staminali embrionali o cellule staminali epiblastiche. Dal momento che l'ontogenesi è un processo dinamico nello spazio e nel tempo, sembra controintuitivo che questi due stati temporali rappresentano l'intero spettro di pluripotenza di un organismo. 
In un articolo pubblicato sulla prestigiosa rivista Nature, Wu e colleghi mostrano che modulando i parametri di coltura, può essere efficacemente ottenuto un nuovo tipo di cellule staminali con caratteristiche spaziali uniche e caratteristiche molecolari e funzionali distinte, designando tali cellule come cellule staminali pluripotenti regione selettive (rsPSCs), le quali possono essere efficacemente ottenute da embrioni di topo e cellule staminali pluripotenti di primati, compresi gli esseri umani. 
La facilità di coltura e di modificare il genoma delle rsPSCs umane offre vantaggi per le applicazioni in medicina rigenerativa. La capacità unica di rsPSCs umane per generare interspecie chimeriche in embrioni post-impianto possono facilitare la comprensione del primo sviluppo umano e dell'evoluzione.

Fonte: doi:10.1038/nature14413
Print Bookmark and Share

Return to previous page

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Se non si modificano le impostazioni del browser e\o si prosegue con la navigazione, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo