Sottoscrivi il nostro feed RSS per poter ricevere informazioni aggiornate sulle cellule staminali!
 
Baby Voice, la prima App per iPhone con cui potrai ascoltare il battito cardiaco del bimbo che porti in grembo. L'applicazione è scaricabile gratutitamente da iTunes grazie alla collaborazione di Sorgente


Hai dei dubbi o vorresti proporre un argomento? Contattaci cliccando qui. Il nostro staff sarà lieto di soddisfare le tue richieste.
martedì 26 marzo 2019
  |   Accedi
News

Staminali mesenchimali e artrite reumatoide

Le cellule staminali mesenchimali (MSC) hanno la proprietà di modulare il sistema immunitario. Kyu-Hyung e colleghi hanno studiato i potenziali effetti terapeutici di MSC derivate da midollo osseo umano (BM), tessuto adiposo (AD), e da sangue del cordone (CB) in un modello animale di artrite reumatoide (RA), così da esplorare il meccanismo alla base della modulazione immunitaria indotta dalle MSC.

Le cellule staminali mesenchimali (MSC) hanno la proprietà di modulare il sistema immunitario. Kyu-Hyung e colleghi hanno studiato i potenziali effetti terapeutici di MSC derivate da midollo osseo umano (BM), tessuto adiposo (AD), e da sangue del cordone (CB) in un modello animale di artrite reumatoide (RA), così da esplorare il meccanismo alla base della modulazione immunitaria indotta dalle MSC.

I topi sono stati trattati con collagene per indurre l’artrite, dopo di che sono stati iniettati per via intraperitoneale con i tre tipi di MSC. Animali di controllo sono stati iniettati con 35 mg/kg do metotressato (MTX) due volte alla settimana. L’efficacia clinica del trattamento con staminali nei topi con artrite è stato misurato valutando, il grado di infiammazione, l’espressione di citochine nelle giunzioni, i livelli di citochine nel siero, e le cellule T regolatorie (Tregs).

I topi trattati con BM-, AD-, e CB-MSC umane mostrano un miglioramento significativo, paragonabile ai topi trattati con MTX. L'esame istologico ha mostrato una ridotta infiammazione e danno articolare nei topi trattati con MSC rispetto ai topi non trattati. Il danno articolare nel gruppo trattato risulta migliorato. Il trattamento con MSC riduce significativamente IL-1ß, TNF-α, IL-6, e l'interferone-γ e aumenta IL-10 e TGF-ß. Le Tregs risultano aumentate in topi trattati con MSC rispetto ai topi non trattati o trattati con MTX.

Dunque, BM-, AD-, e CB-MSC umane sopprimono significativamente l'infiammazione articolare nei topi modello di artrite. Pertanto, tale studio suggerisce che l'uso di BM-, AD- e CBMSCs umane potrebbe essere un approccio terapeutico efficace per il trattamento dell’artrite reumatoide.


Fonte: Cell Transplantation

Print Bookmark and Share

Return to previous page

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Se non si modificano le impostazioni del browser e\o si prosegue con la navigazione, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo