Sottoscrivi il nostro feed RSS per poter ricevere informazioni aggiornate sulle cellule staminali!
 
Baby Voice, la prima App per iPhone con cui potrai ascoltare il battito cardiaco del bimbo che porti in grembo. L'applicazione è scaricabile gratutitamente da iTunes grazie alla collaborazione di Sorgente


Hai dei dubbi o vorresti proporre un argomento? Contattaci cliccando qui. Il nostro staff sarà lieto di soddisfare le tue richieste.
martedì 25 giugno 2019
  |   Accedi
News

Trapianto di staminali del cordone in adulti con malattia di Hodgkin avanzata

José Luis Piñana e colleghi, hanno riportato i risultati ottenuti a seguito di un trapianto a singola unità di staminali cordonali (UCBT) in 30 pazienti adulti affetti da malattia di Hodgkin HD.

José Luis Piñana e colleghi, hanno riportato i risultati ottenuti a seguito di un trapianto a singola unità di staminali cordonali (UCBT) in 30 pazienti adulti affetti da malattia di Hodgkin HD.

La maggior parte dei pazienti (90%) era stato precedentemente sottoposto a trapianto autologo di cellule staminali ematopoietiche, senza che questo abbia avuto successo.
I regimi di condizionamento sono stati basati su combinazioni di thiotepa, busulfan, ciclofosfamide o fludarabina e globulina antitimocitaria.
L'incidenza cumulativa (CI) di attecchimento mieloide è stata del 90% (95% intervallo di confidenza [IC], 74-98%) con una mediana di 19 giorni (range, 10-48).
L’ IC di graft versus host disease acuta (GvHD) grado II-IV è stato del 30% (95% CI, 17-44%), mentre l'incidenza di GVHD cronica è stata del 42% (95% CI, 23-77%).
La mortalità non per recidiva (NRM) a 100 giorni e 4 anni è stata del 30% (95% CI, 13-46%) e il 47% (95% CI, 29-65%), rispettivamente.
EBV-PTLD è stata la causa di un terzo di morti correlate al trapianto, con un'incidenza stimata al 26% (95% CI, 9-44). L'incidenza di recidiva a 4 anni è stata del 25% (95% CI, 9-42%). La sopravvivenza a quattro anni libera da eventi (EFS) e la sopravvivenza globale (OS) sono stati il ​​28% e il 30%, rispettivamente.

Nonostante l' NRM alto e un'alta incidenza inattesa di EBV-PTLD, il trapianto di staminali cordonali nei pazienti con Hodgkin è un’importante opzione terapeutica per pazienti pretrattati e per quelli privi di un donatore adulto di staminali adulto.

Fonte: DOI: 10.1111 / ejh.12557

 

Print Bookmark and Share

Return to previous page

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Se non si modificano le impostazioni del browser e\o si prosegue con la navigazione, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo