Sottoscrivi il nostro feed RSS per poter ricevere informazioni aggiornate sulle cellule staminali!
 
Baby Voice, la prima App per iPhone con cui potrai ascoltare il battito cardiaco del bimbo che porti in grembo. L'applicazione è scaricabile gratutitamente da iTunes grazie alla collaborazione di Sorgente


Hai dei dubbi o vorresti proporre un argomento? Contattaci cliccando qui. Il nostro staff sarà lieto di soddisfare le tue richieste.
martedì 25 giugno 2019
  |   Accedi
News

Microvescicole derivate da staminali cordonali per il danno renale acuto

Durante un danno renale acuto (AKI), la de-differenziazione delle cellule tubolari avvia la rigenerazione; il fattore di crescita degli epatociti (HGF) è coinvolto nel modulare de-differenziazione cellulare.
Microvescicole derivate da cellule staminali mesenchimali (MSC) (MVS) potrebbero trasportare RNA nelle cellule tubulari danneggiate, alterando la loro espressione genica, favorendo così la rigenerazione di queste cellule.

Durante un danno renale acuto (AKI), la de-differenziazione delle cellule tubolari avvia la rigenerazione; il fattore di crescita degli epatociti (HGF) è coinvolto nel modulare de-differenziazione cellulare.
Microvescicole derivate da cellule staminali mesenchimali (MSC) (MVS) potrebbero trasportare RNA nelle cellule tubulari danneggiate, alterando la loro espressione genica, favorendo così la rigenerazione di queste cellule.

Guan-Qun Ju e colleghi, hanno ipotizzato che le MV potrebbero indurre la sintesi di HGF tramite il trasporto dell’RNA, facilitando in tal modo la de-differenzizione delle cellule tubulari e la rigenerazione.

In un modello murino di AKI unilaterale, le MV sono state somministrate con lo scopo di prouovere il recupero rene. Sia in vivo e in vitro, l’espressione di HGF in cellule tubulari danneggiate di ratto è notevolmente migliorata dal trattamento con MV. 
I risultati ottenuti indicano che le microvescicole inducono la sintesi di HGF in cellule tubulari danneggiate tramite il trasporto dell’RNA, facilitando la dedifferenziazione cellulare e la crescita, che sono importanti meccanismi rigenerativi.

Fonte: DOI: 10.1371 / journal.pone.0121534

Print Bookmark and Share

Return to previous page

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Se non si modificano le impostazioni del browser e\o si prosegue con la navigazione, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo