Sottoscrivi il nostro feed RSS per poter ricevere informazioni aggiornate sulle cellule staminali!
 
Baby Voice, la prima App per iPhone con cui potrai ascoltare il battito cardiaco del bimbo che porti in grembo. L'applicazione è scaricabile gratutitamente da iTunes grazie alla collaborazione di Sorgente


Hai dei dubbi o vorresti proporre un argomento? Contattaci cliccando qui. Il nostro staff sarà lieto di soddisfare le tue richieste.
sabato 17 novembre 2018
  |   Accedi
News

Il trattamento termico innesca la migrazione e attecchimento delle CD34+ del cordone

Sono necessari semplici sforzi per migliorare il trapianto di sangue del cordone (CB)
Il gruppo di Maegan L. Capitano ha ipotizzato che l'esposizione a breve termine di cellule CD34+ da CB alla temperatura di 39,5 ° C aumenterebbe la loro risposta verso SDF-1, aumentando l'aggregazione dei lipidi a zattera e l’espressione di CXCR4, portando così a una maggiore attecchimento.


Sono necessari semplici sforzi per migliorare il trapianto di sangue del cordone (CB)
Il gruppo di Maegan L. Capitano ha ipotizzato che l'esposizione a breve termine di cellule CD34+ da CB alla temperatura di 39,5 ° C aumenterebbe la loro risposta verso SDF-1, aumentando l'aggregazione dei lipidi a zattera e l’espressione di CXCR4, portando così a una maggiore attecchimento.

L’ipertermia media (39,5 ° C), aumenta in modo significativo la percentuale di CD34+ in CB che migrarono verso SDF-1. Questo è stato associato ad un’aumentata espressione di CXCR4 sulle cellule. 
Meccanicamente, il blando riscaldamento aumenta la percentuale di cellule CD34+ con zattere lipidiche aggregate e una maggiore co-localizzazione di CXCR4 entro domini di lipidi a zattera. Utilizzando metil-β-ciclodestrina (MβCD), un agente che blocca l’aggregazione di lipidi a zattera, è stato determinato che questo miglioramento nella chemiotassi dipende dall’aggregazione di lipidi zattera. La co-localizzazione di Rac1, una GTPasi cruciale per la migrazione delle cellule e l'adesione, con CXCR4 alla zattera lipidica è essenziale per gli effetti del calore sulla chemiotassi, determinato con l’utilizzo di un inibitore dell'attivazione Rac1, NSC23766.

L’applicazione del trattamento termico mite ha aumentato significativamente la percentuale di chimerismo e di attecchimento delle cellule CD34+ di CB in topi NSG. 

Il lieve riscaldamento può essere un mezzo semplice ed economico per migliorare l'attecchimento a seguito del trapianto di CB in pazienti.


Fonte: DOI: 10.1002 / stem.1988
Print Bookmark and Share

Return to previous page

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Se non si modificano le impostazioni del browser e\o si prosegue con la navigazione, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo