Sottoscrivi il nostro feed RSS per poter ricevere informazioni aggiornate sulle cellule staminali!
 
Baby Voice, la prima App per iPhone con cui potrai ascoltare il battito cardiaco del bimbo che porti in grembo. L'applicazione è scaricabile gratutitamente da iTunes grazie alla collaborazione di Sorgente


Hai dei dubbi o vorresti proporre un argomento? Contattaci cliccando qui. Il nostro staff sarà lieto di soddisfare le tue richieste.
martedì 22 gennaio 2019
  |   Accedi
News

Cellule perivascolari da cordone ombelicale: isolamento e utilizzo in medicina rigenerativa

Cellule perivascolari multipotenti (PVC) hanno recentemente guadagnato l'attenzione della ricerca in quanto sono state viste come una risorsa alternativa per medicina rigenerativa e la terapia cellulare. 
A causa della loro rarità nei tessuti umani, lo sviluppo di metodi efficienti per isolare ed espandere PVC da vari tessuti fetali e adulti è sicuramente necessario per ottenere un numero clinicamente rilevante di cellule progenitrici che mantengano la potenza.

Cellule perivascolari multipotenti (PVC) hanno recentemente guadagnato l'attenzione della ricerca in quanto sono state viste come una risorsa alternativa per medicina rigenerativa e la terapia cellulare.
A causa della loro rarità nei tessuti umani, lo sviluppo di metodi efficienti per isolare ed espandere PVC da vari tessuti fetali e adulti è sicuramente necessario per ottenere un numero clinicamente rilevante di cellule progenitrici che mantengano la potenza.

Borim An e colleghi hanno sviluppato un metodo semplice d’isolamento non enzimatico (NE) di PVC provenienti da cordone ombelicale umano (HUC) e hanno confrontato l'efficienza con il metodo di trattamento convenzionale con collagenasi (CT) in termini di proliferazione, immunofenotipo, la capacità clonogenica, e il potenziale di differenziazione.

Le cellule isolate da NE esprimono il profilo marcatore di superficie delle PVC e possiedono un potenziale di differenziazione multilineare.
Considerando entrambi i metodi, i livelli di proliferazione e il profilo immunofenotipico sono risultati simili tra loro; PVC ottenute con NE mantengono un livello di CD146 (+) maggiore rispetto a quelli ottenuti con TC e si sono osservati potenziali maggiori di differenziazione in senso osteogenico in vitro e la capacità di generare cloni di cellule.

E' stato valutato il potenziale di vari fattori esogeni per aumentare la proliferazione di NE- e CT-PVC in vitro. La supplementazione del fattore di crescita dei fibroblasti (FGF) ha migliorato notevolmente il tasso di proliferazione. Questo trattamento ha spinto le cellule in fase S e ha aumentato la percentuale di popolazione di cellule antigene-4-positive senza alterare altri immunofenotipi.

Pertanto, il metodo NE con supplementazione di FGF offre un modo alternativo per ottenere un numero sufficiente di HUCPVCs che hanno un buon potenziale clonogenico e differenziativo e che potrebbero essere applicabili a dosi terapeutiche per la medicina rigenerativa.


Fonte: DOI 10.1007/s00441-014-2066-7

Print Bookmark and Share

Return to previous page

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Se non si modificano le impostazioni del browser e\o si prosegue con la navigazione, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo