Sottoscrivi il nostro feed RSS per poter ricevere informazioni aggiornate sulle cellule staminali!
 
Baby Voice, la prima App per iPhone con cui potrai ascoltare il battito cardiaco del bimbo che porti in grembo. L'applicazione è scaricabile gratutitamente da iTunes grazie alla collaborazione di Sorgente


Hai dei dubbi o vorresti proporre un argomento? Contattaci cliccando qui. Il nostro staff sarà lieto di soddisfare le tue richieste.
martedì 26 marzo 2019
  |   Accedi
News

Differenziazione delle staminali cordonali umane in co-coltura con cellule epatiche murine

Nel presente studio condotto da Iduna Fichtner e il suo team di ricerca, cellule staminali del cordone ombelicale umano sono state co-coltivate con epatociti alpha da fegato di topo (AML12); l’esperimento è stato condotto al fine di confrontare l'effetto sulla differenziazione in senso endodermico delle cellule staminali dell’interazione diretta cellula-cellula e dalla presenza di fattori solubili in condizionata media condizionato per epatociti. Con questo approccio si è tentato di imitare in vitro la situazione che si crea in esperimenti di trapianto a livello preclinico, quando si trapiantano cellule umane in topi. 

Nel presente studio condotto da Iduna Fichtner e il suo team di ricerca, cellule staminali del cordone ombelicale umano sono state co-coltivate con epatociti alpha da fegato di topo (AML12); l’esperimento è stato condotto al fine di confrontare l'effetto sulla differenziazione in senso endodermico delle cellule staminali dell’interazione diretta cellula-cellula e dalla presenza di fattori solubili in condizionata media condizionato per epatociti. Con questo approccio si è tentato di imitare in vitro la situazione che si crea in esperimenti di trapianto a livello preclinico, quando si trapiantano cellule umane in topi.
Le cellule staminali del sangue del cordone ombelicale, coltivate ​​in media epatico condizionato, hanno mostrato una bassa differenziazione endodermica, ma un aumento dell’espressione della connessina 32 (Cx32) e Cx43, e citocheratina 8 (CK8) ed CK19 i quali livelli sono stati monitorati  tramite RT-PCR. Analisi Microarray hanno indicato che nelle cellule del sangue del cordone coltivate​​, 604 geni sono sovra-regolati 2 volte, in particolare la più alta espressione riguarda CK19 epiteliale e caderina epiteliale (E-caderina). A livello ultrastrutturale, non sono stati notati grandi cambiamenti nella morfologia cellulare, ad eccezione di una maggiore presenza di osservazione di strutture fago(liso)somiche.
Co-colture dirette di cellule AML12 con le cellule del sangue del cordone hanno portato ad una differenziazione meno incisiva con maggiori livelli di espressioni a livello delle regioni che determinano il sesso (Y-box 17, SOX17), Cx32 e Cx43, così come aumento di espressione di CK8 epiteliale e CK19. A livello ultrastrutturale, sono stati rivelati adesioni cellulari strette lungo le membrane plasmatiche.
Lo studio indica dunque che il modello di co-coltura di cellule staminali umane dal sangue del cordone ombelicale e cellule AML12 murine può rappresentare un approccio adeguato al fine di studiare alcuni aspetti dell’induzione della differenziazione endodermica/epatica.

Fonte: In Vitro Cell Dev Biol Anim. 2014 Oct 1


Print Bookmark and Share

Return to previous page

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Se non si modificano le impostazioni del browser e\o si prosegue con la navigazione, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo