Sottoscrivi il nostro feed RSS per poter ricevere informazioni aggiornate sulle cellule staminali!
 
Baby Voice, la prima App per iPhone con cui potrai ascoltare il battito cardiaco del bimbo che porti in grembo. L'applicazione è scaricabile gratutitamente da iTunes grazie alla collaborazione di Sorgente


Hai dei dubbi o vorresti proporre un argomento? Contattaci cliccando qui. Il nostro staff sarà lieto di soddisfare le tue richieste.
martedì 25 giugno 2019
  |   Accedi
News

Trapianto di cellule staminali del cordone ombelicale per il trattamento di lesioni spinali

Le cellule staminali mesenchimali del cordone ombelicale (UCMSCs) hanno un notevole vantaggio e potenziale nel trattamento di malattie del sistema nervoso centrale e si stanno profilando come nuovo e alternativo trattamento per le lesioni del midollo spinale. Questo studio del gruppo di ricerca di Yihua An si propone di confrontare la funzione neurologica, la terapia riabilitativa e auto-guarigione, post-trapianto di cellule staminali, per lesioni del midollo spinale ripetute.

Le cellule staminali mesenchimali del cordone ombelicale (UCMSCs) hanno un notevole vantaggio e potenziale nel trattamento di malattie del sistema nervoso centrale e si stanno profilando come nuovo e alternativo trattamento per le lesioni del midollo spinale. Questo studio del gruppo di ricerca di Yihua An si propone di confrontare la funzione neurologica, la terapia riabilitativa e auto-guarigione, post-trapianto di cellule staminali, per lesioni del midollo spinale ripetute. Sono stati divisi, casualmente in tre gruppi, trentaquattro casi di lesioni del midollo spinale toracolombare: il gruppo trapiantato con cellule staminali è stato sottoposto al trattamento con UCMSCs TC-guidato per due volte; il gruppo di riabilitazione ha ricevuto solo la terapia riabilitativa; il gruppo di controllo non ha ricevuto alcun trattamento specifico. Classificazione e punteggio AIS, forza e tensione muscolare e l'indice di Barthel sono stati usati per valutare il risultato clinico. E’ stato eseguito anche l’esame urodinamico, sia per i pazienti nel gruppo UCMSCs che per il gruppo in terapia riabilitativa. Sette dei dieci pazienti nel gruppo UCMSC ha mostrato un miglioramento rilevante e stabile del movimento, della capacità di auto-cura e della tensione muscolare; cinque dei quattordici pazienti (36%) nel gruppo di riabilitazione hanno mostrato un certo miglioramento in questi aspetti. L’esame urodinamico ha evidenziato che i pazienti del gruppo UCMSCs, hanno un aumento del flusso urinario massimo e della capacità massima della vescica, così come una diminuzione del volume dei residui urinari e massima pressione del detrusore. Il gruppo di riabilitazione mostra invece una ridotta capacità vescicale massima, ma non sono stati notati cambiamenti percettibili nella velocità massima del flusso urinario, nel volume di urina residuo e nella massima pressione del detrusore.  Dunque, stando a questi dati, il trapianto di UCMSC può effettivamente migliorare il recupero funzionale neurologico dopo una lesione del midollo spinale e la sua efficacia è superiore a quella della terapia di riabilitazione e di auto-guarigione.

Fonte: J Transl Med. 2014 Sep 12;12(1):253.

Print Bookmark and Share

Return to previous page

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Se non si modificano le impostazioni del browser e\o si prosegue con la navigazione, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo