Sottoscrivi il nostro feed RSS per poter ricevere informazioni aggiornate sulle cellule staminali!
 
Baby Voice, la prima App per iPhone con cui potrai ascoltare il battito cardiaco del bimbo che porti in grembo. L'applicazione è scaricabile gratutitamente da iTunes grazie alla collaborazione di Sorgente


Hai dei dubbi o vorresti proporre un argomento? Contattaci cliccando qui. Il nostro staff sarà lieto di soddisfare le tue richieste.
sabato 15 dicembre 2018
  |   Accedi
News

Identità origini-dipendenti in iPSCs umane differenziate

Cellule staminali pluripotenti indotte (iPSCs) portano firme epigenetiche distinte che, almeno in parte, sono caratteristiche delle loro cellule somatiche di origine. Low-passage iPSCs umane, generate sia da cellule ematopoietiche che da cheratinociti mostrano una propensione alla differenziazione verso le loro rispettive popolazioni d’origine. Tali firme, potrebbero influenzare la sensibilità di alcuni test in vitro e potrebbero voler richiedere una selezione accurata di opportune cellule iniziatrici prima di generare da loro delle iPSC. La tecnologia iPSC è particolarmente interessante per la ricerca biomedica sulle malattie neurologiche, dal momento che ovviamente le cellule neurali non sono facilmente accessibili e prelevabili cervello umano. 

Cellule staminali pluripotenti indotte (iPSCs) portano firme epigenetiche distinte che, almeno in parte, sono caratteristiche delle loro cellule somatiche di origine. Low-passage iPSCs umane, generate sia da cellule ematopoietiche che da cheratinociti mostrano una propensione alla differenziazione verso le loro rispettive popolazioni d’origine. Tali firme, potrebbero influenzare la sensibilità di alcuni test in vitro e potrebbero voler richiedere una selezione accurata di opportune cellule iniziatrici prima di generare da loro delle iPSC. La tecnologia iPSC è particolarmente interessante per la ricerca biomedica sulle malattie neurologiche, dal momento che ovviamente le cellule neurali non sono facilmente accessibili e prelevabili cervello umano. Tuttavia, al momento non è noto in che misura l'induzione neurale sia influenzata dalle origini delle cellule umane iniziatrici delle iPSCs e, nel caso esistessero delle influenze origine-dipendente, se questa possa influenzare l'integrità e la maturazione delle cellule neurali iPSC derivate, sia ​​in vitro che in vivo. I risultati pubblicati su Cell Reports dal gruppo di Hans R. Schöler, mostrano distinte identità delle cellule neurali in maniera origine-dipendente in cellule progenitrici neuronali (NPCs) derivate da iPSC sia ​​in vitro che dopo trapianto in cervello di roditori adulti.  I ricercatori hanno confrontato l'induzione neurale da cellule staminali pluripotenti indotte (iPSCs) umane, aventi differenti origini: cellule staminali neurali fetali, fibroblasti, o cellule staminali progenitrici ematopoietiche CD34+ prelevate da sangue del cordone ombelicale. È interessante notare che differenze si sono verificate, anche se era stato usato un protocollo di differenziazione, che applica forti segnali di differenziamento per iPSCs, al fine di generare in modo efficiente popolazioni omogenee di cellule neurali con distinte identità. Con i risultati ottenuti dunque, il gruppo di ricerca intende rilevare dunque che possono esistere alcune caratteristiche di identità origine-dipendente quando parliamo di iPSCs, anche per quanto riguarda le cellule neuronali.

Fonte: Cell Reports, DOI: http://dx.doi.org/10.1016/j.celrep.2014.08.014

Print Bookmark and Share

Return to previous page

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Se non si modificano le impostazioni del browser e\o si prosegue con la navigazione, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo