Sottoscrivi il nostro feed RSS per poter ricevere informazioni aggiornate sulle cellule staminali!
 
Baby Voice, la prima App per iPhone con cui potrai ascoltare il battito cardiaco del bimbo che porti in grembo. L'applicazione è scaricabile gratutitamente da iTunes grazie alla collaborazione di Sorgente


Hai dei dubbi o vorresti proporre un argomento? Contattaci cliccando qui. Il nostro staff sarà lieto di soddisfare le tue richieste.
sabato 17 novembre 2018
  |   Accedi
News

Esiti clinici dell'infusione di progenitori megacariocitari ottenuti da sangue cordonale

La scarsità di piastrine è un importante problema medico. La produzione in vitro di progenitori megacariocitari (MPs) da sangue del cordone ombelicale potrebbe rappresentare una possibile via per l'ottenimento di sostituti piastrinici. In questo studio clinico è stata verificata la sicurezza e l'efficacia dell'infusione di MPs generati ed espansi ex vivo da sangue cordonale in pazienti affetti da neoplasie ematologiche. A seguito del trapianto nessuno dei pazienti ha mostrato reazioni avverse correlate al trapianto. Ad 1 anno dal trattamento, non è stata osservata in alcun paziente la cosiddetta "malattia del trapianto contro l'ospite" né in forma cronica né in forma acuta, anche in assenza di compatibilità ABO e di match HLA. Questi incoraggianti risultati suggeriscono, come indicato dai ricercatori, che l'infusione di MPs ottenuti da sangue cordonale risulta essere sicura e efficace per il trattamento della trombocitopenia.

Fonte: Plos One

La scarsità di piastrine è un importante problema medico. La produzione in vitro di progenitori megacariocitari (MPs) da sangue del cordone ombelicale potrebbe rappresentare una possibile via per l'ottenimento di sostituti piastrinici. In questo studio clinico è stata verificata la sicurezza e l'efficacia dell'infusione di MPs generati ed espansi ex vivo da sangue cordonale in pazienti affetti da neoplasie ematologiche. A seguito del trapianto nessuno dei pazienti ha mostrato reazioni avverse correlate al trapianto. Ad 1 anno dal trattamento, non è stata osservata in alcun paziente la cosiddetta "malattia del trapianto contro l'ospite" né in forma cronica né in forma acuta, anche in assenza di compatibilità ABO e di match HLA. Questi incoraggianti risultati suggeriscono, come indicato dai ricercatori, che l'infusione di MPs ottenuti da sangue cordonale risulta essere sicura e efficace per il trattamento della trombocitopenia.

Fonte: Plos One
Print Bookmark and Share

Return to previous page

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Se non si modificano le impostazioni del browser e\o si prosegue con la navigazione, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo