Uso clinico autologo delle cellule staminali da cordone ombelicale in malattie neurologiche

Le patologie neurologiche sono la terza causa di morte nel mondo. Trials clinici sono stati definiti per valutare l’abilità delle cellule staminali adulte e cordonali nella rigenerazione di tessuto nervoso danneggiato. É in corso un trial clinico per valutare l’efficacia dell’infusione di cellule staminali autologhe in bambini affetti da encefalopatia ischemica di entità moderata o severa. Lo studio prevede fino a 4 infusioni di staminali cordonali autologhe (conservate sia in banche pubbliche che private) in dipendenza dalla quantità di cellule cordonali disponibili, con una dose fissata in 5x107 cellule/kg. Sono in aggiunta in corso due trials clinici con il fine di valutare l’efficacia terapeutica delle cellule staminali cordonali autologhe nella cura della paralisi cerebrale. In particolare si segnala uno studio pilota in cui 184 bambini affetti da disordini neurologici, fra i quali paralisi cerebrale (n=140) e idrocefalo congenito (n=23), sono stati infusi con cellule staminali da cordone ombelicale autologhe. I risultati preliminari indicano l’assenza di fenomeni avversi (reazioni autoimmunitarie, infezioni, tumori) correlati con la fonte cellulare trapiantata (1) dimostrando chiaramente la sicurezza di un trapianto autologo di staminali cordonali. Infine, presso il Children's Memorial Hermann Hospital (Houston) e’ in corso un trial clinico nel quale pazienti di età compresa fra i 18 mesi ed i 17 anni affetti da danno cerebrale traumatico sono sottoposti a trapianto autologo di cellule staminali cordonali. Tale trial deriva dall’evidenza preclinica che le cellule staminali cordonali sono in grado di ridur

Le patologie neurologiche sono la terza causa di morte nel mondo. Trials clinici sono stati definiti per valutare l’abilità delle cellule staminali adulte e cordonali nella rigenerazione di tessuto nervoso danneggiato. É in corso un trial clinico per valutare l’efficacia dell’infusione di cellule staminali autologhe in bambini affetti da encefalopatia ischemica di entità moderata o severa. Lo studio prevede fino a 4 infusioni di staminali cordonali autologhe (conservate sia in banche pubbliche che private) in dipendenza dalla quantità di cellule cordonali disponibili, con una dose fissata in 5x107 cellule/kg. Sono in aggiunta in corso due trials clinici con il fine di valutare l’efficacia terapeutica delle cellule staminali cordonali autologhe nella cura della paralisi cerebrale. In particolare si segnala uno studio pilota in cui 184 bambini affetti da disordini neurologici, fra i quali paralisi cerebrale (n=140) e idrocefalo congenito (n=23), sono stati infusi con cellule staminali da cordone ombelicale autologhe. I risultati preliminari indicano l’assenza di fenomeni avversi (reazioni autoimmunitarie, infezioni, tumori) correlati con la fonte cellulare trapiantata (1) dimostrando chiaramente la sicurezza di un trapianto autologo di staminali cordonali. Infine, presso il Children's Memorial Hermann Hospital (Houston) e’ in corso un trial clinico nel quale pazienti di età compresa fra i 18 mesi ed i 17 anni affetti da danno cerebrale traumatico sono sottoposti a trapianto autologo di cellule staminali cordonali. Tale trial deriva dall’evidenza preclinica che le cellule staminali cordonali sono in grado di ridurre la severità del danno cerebrale (clinicaltrials.gov Identifier: NCT01251003).

  Scarica il documento in pdf 


 

Bibliografia

1. Sun J, Allison J, McLaughlin C, Sledge L, Waters-Pick B, Wease S, Kurtzberg J: Differences in quality between privately and publicly banked umbilical cord blood units: a pilot study of autologous cord blood infusion in children with acquired neurologic disorders. Transfusion 50:1980-1987