Secondo trapianto allogenico di staminali ematopoietiche in bambini con grave anemia aplastica

Categories: News | Author: Sara | Posted: 23/07/2015 | Views: 950
Il risultato di un secondo trapianto di cellule staminali ematopoietiche (HSCT) in 55 bambini affetti da grave anemia aplastica (ASA) è stato analizzato retrospettivamente da K. Kudo e colleghi, utilizzando i dati di registrazione della società giapponese per trapianto di cellule emopoietiche. 

Il risultato di un secondo trapianto di cellule staminali ematopoietiche (HSCT) in 55 bambini affetti da grave anemia aplastica (ASA) è stato analizzato retrospettivamente da K. Kudo e colleghi, utilizzando i dati di registrazione della società giapponese per trapianto di cellule emopoietiche. 

La sopravvivenza globale a 5 anni (OS) e la sopravvivenza libera da recidiva (FFS) dopo il secondo trapianto sono state di 82,9% (95% intervallo di confidenza (IC), 69,7-90,8)) e di 81,2% (95% CI, 67,8-89,4) rispettivamente. 

La FFS è stata significativamente migliore quando l'intervallo tra il primo e il secondo trapianto è stato maggiore di 60 giorni (88,9%; 95% CI, 73,0-95,7).

Tutti i 12 pazienti che sono stati condizionati con regimi contenenti fludarabina e melfalan sono sopravvissuti e hanno avuto un recupero ematopoietico. 

Questi risultati giustificano la scelta di effettuare un secondo trapianto di staminali in bambini con SAA in cui il primo trapianto è stato fallimentare.


Fonte: doi: 10.1038 / bmt.2015.153