Staminali del cordone in combinazione con ACE2 per l’ALIRI

Categories: News | Author: Sara | Posted: 28/03/2015 | Views: 1138
Il danno polmonare dovuta ad un ischemia acuta da riperfusione (ALIRI) è una malattia grave che mette a repentaglio la vita umana. 
In questo studio, Xiaomiao Zhang  hanno voluto testare un nuovo potenziale metodo di trattamento combinando cellule staminali mesenchimali del cordone ombelicale (HUMSCs) con un enzima di conversione dell'angiotensina 2 (ACE2) per il trattamento della ALIRI.

Il danno polmonare dovuta ad un ischemia acuta da riperfusione (ALIRI) è una malattia grave che mette a repentaglio la vita umana. 
In questo studio, Xiaomiao Zhang  hanno voluto testare un nuovo potenziale metodo di trattamento combinando cellule staminali mesenchimali del cordone ombelicale (HUMSCs) con un enzima di conversione dell'angiotensina 2 (ACE2) per il trattamento della ALIRI.

Cinquanta ratti sono stati dapprima divisi in cinque gruppi e sottoposti a induzione dell’ALIRI e eventuali trattamenti. 
Analisi con quantitative real time PCR (qRT-PCR) e di Western Blot sono state condotte per rilevare l'RNA messaggero (mRNA) e livelli di citochine infiammatorie (quali ICAM-1, VCAM- 1, TNF-α, NF-kB, PDGF e Ang II), di proteine ​​antiossidanti ( NAD(P)H, NQO1, HO-1), marcatori del danno al DNA e indicatori apoptotici (Bax, C-Csp 3, ADP-ribosio, C –PARP e Y-H2AX), di indicatore anti-apoptotico (Bcl-2) e e connessina 43.

Dalle analisi condotte si è potuto notare che il trattamento con HUMSCs combinato a ACE2, ha un miglior effetto terapeutico sull'ALIRI attraverso anti-infiammazione, lo stress ossidativo e dei processi anti-apoptotici.


Fonte: DOI: 10.1002 / cbf.3092