Baby Voice, la prima App per iPhone con cui potrai ascoltare il battito cardiaco del bimbo che porti in grembo. L'applicazione è scaricabile gratutitamente da iTunes grazie alla collaborazione di Sorgente
  
  

Sottoscrivi il nostro feed RSS per poter ricevere informazioni aggiornate sulle cellule staminali!

Hai dei dubbi o vorresti proporre un argomento? Contattaci cliccando qui. Il nostro staff sarà lieto di soddisfare le tue richieste.
lunedì 11 novembre 2019
  |   Accedi
Leggi i contenuti che seguono ed approfondirai la tua conoscenza sulle cellule staminali
In questa sezione troverai dettagliati approfondimenti scientifici sulle cellule staminali da cordone ombelicale; in particolare, nei contenuti che proporremo verrà dato risalto agli aspetti clinici e sperimentali. Ti invitiamo a rimanere sempre aggiornato sulle novità dal mondo delle cellule staminali consultando periodicamente questa pagina o sottoscrivendo gratuitamente il feed rss che potrai anche includere nel tuo sito web.
Approfondimenti

Cellule staminali del cordone ombelicale possono originare miociti pulsanti

In questo studio è stata valutata la capacità delle cellule progenitrici CD34+, ottenute da cordone ombelicale umano, di differenziarsi in miociti e di determinare un beneficio sulla funzione cardiaca. Le cellule CD34+ sono state quindi trasdotte mediante vettore lentivirale al fine di indurne l’espressione del gene reporter EGFP (il quale codifica per la “enhanced green fluorescent protein”). Le cellule CD34+, successivamente alla trasduzione, sono state coltivate su colture primarie di cardiomiociti spontaneamente pulsanti di ratto. Dopo una settimana di coltura, le cellule CD34+ hanno esibito la capacità di pulsare spontaneamente. Per determinare l’origine del processo differenziativo, cellule CD34+ sono state coltivate con cardiomiociti di ratto esprimenti la “Red Fluorescence Protein” (RFP). A seguito della coltura, analisi di fluorescenza hanno rivelato l’espressione di RFP nel 100% delle cellule CD34+ differenziate, suggerendo quindi che il meccanismo differenziativo alla base dell’acquisizione delle funzionalità cardiache dipende da un processo di fusione cellulare.
Fonte: American Journal of Physiology - Heart and Circulatory Physiology


In questo studio è stata valutata la capacità delle cellule progenitrici CD34+, ottenute da cordone ombelicale umano, di differenziarsi in miociti e di determinare un beneficio sulla funzione cardiaca. Le cellule CD34+ sono state quindi trasdotte mediante vettore lentivirale al fine di indurne l’espressione del gene reporter EGFP (il quale codifica per la “enhanced green fluorescent protein”). Le cellule CD34+, successivamente alla trasduzione, sono state coltivate su colture primarie di cardiomiociti spontaneamente pulsanti di ratto. Dopo una settimana di coltura, le cellule CD34+ hanno esibito la capacità di pulsare spontaneamente. Per determinare l’origine del processo differenziativo, cellule CD34+ sono state coltivate con cardiomiociti di ratto esprimenti la “Red Fluorescence Protein” (RFP). A seguito della coltura, analisi di fluorescenza hanno rivelato l’espressione di RFP nel 100% delle cellule CD34+ differenziate, suggerendo quindi che il meccanismo differenziativo alla base dell’acquisizione delle funzionalità cardiache dipende da un processo di fusione cellulare.
Fonte: American Journal of Physiology - Heart and Circulatory Physiology


Print Bookmark and Share

Return to previous page

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Se non si modificano le impostazioni del browser e\o si prosegue con la navigazione, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo